In offerta!

Le sfide di Giovanni Arpino

 11,00

a cura di Bruno Quaranta

AA.VV.

Atti del Seminario Le sfide di Giovanni Arpino
Torino, 10 dicembre 2021

Categoria: Tag: ,

Descrizione

Interventi: Bruno Quaranta, Roberto Barbolini, Daniela Marcheschi, Alberto Sinigaglia, Guido Conti, Mariarosa Masoero, Darwin Pastorin
Introduzione: Adele Ciriotti
a cura di Bruno Quaranta

 

Giovanni Arpino rappresenta una delle figure che ha meglio saputo leggere il Novecento italiano e che, ancora oggi, può offrire strumenti di analisi essenziali per comprendere la società odierna. Attraverso la forza innovatrice della sua scrittura, in ogni ambito, da quello letterario a quello teatrale e giornalistico, Arpino sfida sé stesso e il lettore a osservare la realtà con una nuova consapevolezza.

L’autore, emblema della città di Torino, ha saputo raccontare la realtà cittadina e contadina, mettendo a nudo le ingiustizie e gli squilibri radicati nella società. Nei suoi romanzi, così come nei racconti, coniuga la dimensione storica con il paesaggio letterario, ravvivando un senso di appartenenza alle proprie origini, alla propria cultura e alle proprie tradizioni, che passano anche attraverso la riscoperta del dialetto piemontese.

I suoi personaggi non sono eroi di carta, ma uomini in carne e ossa, che affrontano dubbi, paure e debolezze ancora presenti nella società moderna. Arpino mira a far raggiungere una più viva e acuta percezione dell’uomo e del mondo, narrando di realtà concrete, anche quando i toni si fanno fantastici e surreali. Il suo è un linguaggio fluido e asciutto negli articoli che scrive per i giornali, ironico e graffiante nelle sue opere. Arpino esprime costantemente, attraverso la sua parola, un messaggio di “vitalismo ad oltranza”, che va al di là dei suoi personaggi e che oltrepassa il confine della pagina scritta, restituendo, così, il continuo divenire della realtà.